la bigiotteria creativa delle follette

mercoledì 3 marzo 2010

per non sprecare il cibo

canederli allo spek.

Quando i resti di pane riempiono il sacchetto in stile country dove li conservo, è il momento di fare i canederli. I canederli hanno la forma delle polpette, l'ingrediente principale è il pane raffermo. Sono un piatto tipico della cucina delle dolomiti e presentano molte varianti.

Cucino per la mia famiglia i canederli allo spek che si consumano in Trentino , ne preparo abbondantemente poiché si conservano bene anche in freezer.

Gli ingredienti per preparali in abbondanza sono:

Circa un chilogrammo di pane raffermo spezzettato. Lo tengo nel sacchetto di stoffa e lo rompo con il batticarne in pezzettini, la parte che si sbriciola fine la tengo per macinarla a pangrattato. Lascio in ammollo nel latte, un litro e più, in una zuppiera bassa e larga, i pezzettini di pane raffermo rivoltandoli di tanto in tanto, finchè non si ammollano bene. Intanto fate rosolare una grossa cipolla tagliata fine e quando il pane è ammollato strizzatelo bene e mescolatelo con la cipolla, tre uova , 3 o 4 ettogrammi di spek tagliato a dadini piccoli o macinato ( ma non deve essere una poltiglia), 150 grammi di farina ed il parmigiano secondo il vostro gusto. Se l'impasto risulta molle aggiungete dell'altra farina e naturalmente il sale. Impastate bene e formate le polpette.

Quelle che non consumo subito le surgelo in questo modo. Su vassoio di cartone o una vaschetta grande di alluminio pongo un foglio di carta da forno distendo le polpette, copro con delle buste o la pellicola. In questo modo surgelano più rapidamente e quando si sono surgelate le ripongo nei sacchetti da freezer così non occupano molto spazio.

I canederli vanno cotti in brodo di carne e se anche quando li cuocio a volte mi capita che non rimangono ben compatte e perdono in estetica, sono buoni lo stesso

lunedì 1 marzo 2010

erbazzone con riso,ricetta antica dell'appennino Reggiano

INGREDIENTI :1kg e 1/2 di bietole
250 gr di ricotta
150gr di lardo macinato
150gr di parmigiano reggiano grattugiato
50gr di pecorino grattugiato
250gr di riso cotto per 10 minuti in un litro di latte
4 uova
25gr di prezzemolo
2 spicchi di aglio
noce moscata
sale
PER LA SFOGLIA
250 gr di farina
2 cucchiai di olio
latte quanto basta .Queste dosi sono per uno stampo di circa 30cm di diametro.
PREPARAZIONE : Soffriggete nel lardo macinato il prezzemolo e l'aglio finemente tritati, poi aggiungete le bietole scottate in acqua bollente salata, strizzatele bene e tritatele , cuocete il tutto per 15 minuti a fuoco medio e a tegame scoperto. Preparate il ripieno mescolando il riso, la ricotta,le bietole, il parmigiano e il pecorino,le uova, la noce moscata e il sale, amalgamare bene . Preparate la sfoglia con la farina,l'olio e il latte sufficiente ad ottenere una pasta morbida ed elastica. Rivestite con la pasta tirata sottilmente lo stampo unto, facendo in modo che dopo aver messo il ripieno possa essere ripiegata in modo da non ricoprire del tutto l'impasto. Spennellate il tutto con un uovo sbattuto e infornate nel forno già caldo a 200 gradi per circa 30 minuti. BUON APPETITO.