la bigiotteria creativa delle follette

venerdì 19 marzo 2010

strangolapreti

Strangolapreti

Altra ricetta, per consumare il pane duro, in uso nella mia famiglia.

Lessate circa mezzo chilo di spinaci o se preferite le bietole con esclusione del gambo. Anche il gambo degli spinaci se è troppo grosso va tolto, cuoceteli un meno tempo di quando volete mangiarli lessati. Strizzateli e tagliuzzateli grossolanamente, metteteli in una insalatiera insieme a 300 grammi di pangrattato, circa 200 grammi di ricotta, 100 gr di parmigiano, 2 uova e 4 cucchiai di farina 0 ed il sale. Amalgamate bene l’impasto, se risulta duro unite del latte un poco alla volta fino a quanto basta ad ammorbidirlo, oppure anche un altro poco di ricotta. Se è molle aggiungete pangrattato un poco alla volta quanto basta per compattarlo.

Preparate il burro con dentro le foglie di salvia e lasciatelo fondere sul fuoco, servirà per condire gli strangolapetr.

Quando l’acqua bolle prendete con un cucchiaino una quantità di impasto grande come una mandorla, più o meno, ed aiutandovi con un altro cucchiaino versate nell’acqua. Io li faccio scivolare col dito, cuocendoli in 3 o 4 volte, così l’operazione è più veloce. Ma se volete potete preparare tanti piccole palline. Quando vengono a galla li raccolgo con il colabrodo e man mano li condisco col burro fuso. Quando sono serviti condire con il parmigiano.